Dislocazione del territorio

La diffusione sul territorio regionale copre 6 province su 7 (Belluno esclusa). In ogni provincia esistono tradizioni, specificità, unicità che rendono i calzaturieri veneti il più completo sistema nel contesto italiano e un referente fondamentale per il mercato mondiale.
In Veneto possiamo individuare 5 aree calzaturiere ben precise con altrettante specializzazioni: la Riviera del Brenta (racchiusa tra le province di Venezia e Padova); il Montebellunese (provincia di Treviso), il rodigino, il veronese, il vicentino.
La Riviera del Brenta si caratterizza per la produzione di calzature di lusso e fini, per donna (95%) e per uomo (5%) delle più importanti griffes a livello internazionale. Conta 900 aziende che occupano 13.120 addetti; la produzione è di 2 milioni di paia all’anno, esportate per l’89% in tutto il mondo; il fatturato è di 1,6 miliardi di Euro.
La provincia di Treviso vanta un altro primato a livello mondiale: la produzione di calzature per tutti gli sport. Nel suo insieme, il distretto conta su 428 aziende con 8.608 addetti ed un valore complessivo della produzione di 1,5 miliardi di Euro.
In provincia di Rovigo esiste una realtà calzaturiera di livello medio-alto che negli anni si sta affermando, soprattutto nelle calzature per uomo e per donna ma anche per bambino. Sono presenti nell’area un centinaio di imprese (in prevalenza artigiane) con 800 addetti che producono annualmente 1 milione di paia di scarpe per un fatturato di 50 milioni di euro, il 55% del quale destinato all’export.
La provincia di Verona presenta grandi aziende posizionate sui segmenti medi del mercato. Per tale motivo molta della produzione è delocalizzata all’estero con in Veneto la sola progettazione e commercializzazione.
In provincia di Vicenza il settore calzaturiero può contare su poche, ma qualificatissime, aziende. Si tratta di una realtà di produzione sopravvissuta a diversi momenti di crisi e selezione che al momento è riuscita a trovare una propria collocazione nei mercati internazionali.

Uno degli elementi che ha determinato la crescita e lo sviluppo del distretto calzaturiero veneto e che ne garantisce continuità futura è rappresentato da un interesse e una sensibilità per formazione e ricerca tecnologica, da un lato, e per la cultura locale ed il recupero della tradizione dall’altro. In questo contesto si situa l’azione della Scuola per Modellisti Calzaturieri della Riviera del Brenta, che forma non meno di 4/500 persone all’anno, spaziando da corsi per modellisti, tecnici di prodotto, operatori Cad 2D/3D, computer grafica, informatica, fino a corsi per quadri e managers in commercio con l’estero ed imprenditori.

Ultimo aggiornamento: 12/12/2017

?Copyright 2005-2007 Distretto Calzaturiero Veneto ?Tutti i diritti riservati.
Sede: via Mazzini, 2 30039 Stra (VE) Italy - Tel: +39 049.9801422 - Fax +39 049.9800503 - Email info@distrettocalzaturieroveneto.it
P.Iva 03161180272 - Con il contributo della Regione Veneto L.R. 8/2003 e delle Camere di Commercio di Padova e Venezia