Territorio e Ambiente: Presentazione del Veneto

Veneto. Nel nome già richiama Venezia, ma sarebbe riduttivo definirlo semplicemente come la Regione che sta attorno alla città forse più conosciuta ed amata al mondo.

Il Veneto è storicamente una Regione di frontiera: è la porta d’accesso più importante all’Est europeo ed al contempo il terminale sud, con lo sbocco sul mare Adriatico, di uno dei più importanti assi commerciali europei.

E’ inoltre punto di incrocio obbligato per le grandi vie di comunicazione che vanno da ovest verso est e da nord a sud del continente Europa.

Modello di impresa ma anche modello di vivibilità: in ragione della molteplicità di caratteristiche del suo ambiente naturale, il Veneto conserva tuttora i segni delle culture che si sono susseguite, stratificando, nei secoli, segni riconoscibili oggi nei suoi monumenti, nella fisionomia e nella struttura dei centri abitati e nelle variegate espressioni culturali che ancora lo caratterizzano.

Poche città di medie dimensioni, qualche decina di piccole cittadine e tanti paesi, quasi a presidio del territorio: questo è il Veneto, una struttura urbana policentrica cui negli ultimi decenni si è sovrapposta un’analoga struttura economica policentrica, fatta di imprese per lo più medie e piccole diffuse su tutto il territorio a costituire quel “modello veneto” ammirato, studiato e talvolta preso ad esempio in tutto il mondo.

Gioielleria ed occhiali, mobile d’arte e ceramica, scarpe sportive e calzature di prestigio, pelli e marmi sono alcuni dei prodotti con i quali zone talora molto piccole del Veneto hanno conquistato una leadership mondiale.

L’economia della Regione, oggi, è basata proprio su questa struttura di imprese, quasi sempre di piccole o medie dimensioni, capace di fare sistema, di sviluppare sinergie, di trovare competitività internazionale in un funzionale meccanicismo di auto alimentazione del lavoro e dei servizi.

Una struttura che ha portato il Veneto a grandi traguardi: oggi è la prima Regione d’Italia per il turismo, la seconda per l’agricoltura, la terza per l’industria.

In questo contesto il Veneto presenta al mondo uno dei suoi più pregiati “gioielli”, quello della calzatura che trova la sua massima espressione per l’altissima qualità offerta in due distretti produttivi, quello della calzatura del Brenta e della collina veronese affiancata da una recente realtà in fase di trasformazione, quella della calzatura polesana.

Tali realtà produttive rappresentano il nostro “biglietto da visita” per il settore calzature non solo per l’elevata capacità produttiva ma anche per quel particolare modo di proporsi al mercato, “innovazione ed eleganza”, frutto della “cultura” delle genti venete.

Ultimo aggiornamento: 12/12/2017

?Copyright 2005-2007 Distretto Calzaturiero Veneto ?Tutti i diritti riservati.
Sede: via Mazzini, 2 30039 Stra (VE) Italy - Tel: +39 049.9801422 - Fax +39 049.9800503 - Email info@distrettocalzaturieroveneto.it
P.Iva 03161180272 - Con il contributo della Regione Veneto L.R. 8/2003 e delle Camere di Commercio di Padova e Venezia